APPEtitoso

BOTTIGLIE



Molti i nomi più o meno conosciuti selezionati da Filippo, il nostro sommelier.

Eccone alcuni:

  • Castello di Ama: l’Apparita. Ottenuto da uve Merlot provenienti da una piccola particella innestata ad Ama nel 1982. Supertuscany.
  •  Cà del Bosco Franciacorta Maurizio Zanella con il rosso del Sebino: la punta di diamante tra i rossi dell’azienda, firmato dal suo fondatore.
  • Cervaro della Sala, Antinori Umbria. Uve Chardonnay e Greghetto, niente da dire, solo un vino di classe.
  • Paolo Scavino con il suo Barolo, ottime le riserve Bric del Fiasc.
  • Massolino, con il Barolo e la vigna Rionda, il suo gioiello!
  • Arnaldo Caprai con il Sagrantino di Montefalco riserva 25 anni, un vino raffinato che si impone per eleganza.
  • Eligio Magri, della nostra terra bergamasca, con il suo passito!

Ma anche Pedro Ximenez, sherry con aroma delizioso e sentori di fico fresco.

  • La Spinetta, di cui conserviamo diverse annate con le quali si potrebbero fare delle verticale d’assaggio.
  • Uve Nebbiolo e Barbera, ma anche Barbaresco riserva magnum.
  • Antinori con Solaia, prodotto con Cabernet Sauvignon e Franc vino con il quale  si raggiungono  alte vette negli assaggi in giro per il mondo.
  • Hartmann Donà, il guru del Pinot Nero…pare di essere in Francia.

Non mancano le Bio bollicine, con Perlage e il Prosecco extra dry di Valdobbiadene.
Barone Pizzini con il metodo classico di Franciacorta. Animante. Anche lui ha scelto la via del biologico.

Spostandoci verso il Trentino, Vette di S. Leonardo Dolomiti, un Sauvignon armonico di gran classe. …questa è solo una ristretta panoramica delle nostre 300 etichette.
Non mancano i vini locali dalla semplicità del Valcalepio Bianco e Rosso, alla riserva di Kalos e Mas della Az. Agricola Il Calepino.

 

Banco d’assaggio
Bottiglieria