APPEtitoso

La cultura incontra il buon cibo

La recente apertura di Palazzo Moroni a Bergamo in città alta e la nostra partecipazione per il pranzo picnic, è stata una bellissima occasione per unire il buon cibo e la cultura legata al mondo artistico e architettonico. Molti hanno visitato il palazzo, le sue stanze e i suoi giardini, facendosi coinvolgere dalla sua inebriante bellezza. Una grande occasione che ci ha permesso di metterci in gioco semplicemente proponendo il picnic la cui accezione, in termini generali, non è mai stata relegata esclusivamente alla necessità nutrizionale, bensì ha da sempre ha una valenza anche sociale, aggregativa, ludica, naturalistica e, perchè no, culturale.

Il termine deriva dal francese pique nique ed in italiano veniva utilizzato anche il termine romanata.

G.G Kilburne - "The picnic"

G.G Kilburne – “The picnic”

Era una pratica molto diffusa, tant’è che viene ripresa da numerosi artisti come il pittore inglese G. G. Kilburne, nella sua opera “The Picnic” oppure nel film “La Bohème” (1926) diretto da King Vidor, ispirato all’omonima opera lirica di Puccini.

L. Gish e J. Gilbert - "La Bohème"

L. Gish e J. Gilbert – “La Bohème”

 

Voi potete godervelo come e quando vorrete in tutta semplicità a Bergamo alta, nei fantastici prati sopra le mura; gusto, relax e vista mozzafiato garantiti!